Notizie su Maiorca

mallorca

Ubicata nella parte occidentale del Mare Mediterraneo, Maiorca e la più grande delle isole Baleari, un arcipelago di isole considerato tra le mete turistiche più note nel mondo.

L’isola si estende per circa 3.600 km2 e ospita più di 780.000 residenti, la metà dei quali vive nella sua capitale, la città di Palma di Maiorca. In senso turistico, tuttavia, i numeri sono notevolmente più elevati, con Maiorca che riceve più di 10 milioni di turisti all’anno, tutti alla ricerca delle famose tre qualità dell’isola: sole, mare e sabbia. .

Lingua e Stile di Vita a Maiorca

Appartenendo alla Spagna, la lingua ufficiale a Maiorca e lo spagnolo, sebbene grazie al notevole numero di turisti che visitano l’isola, e molto facile trovare persone (e anche attività commerciali) che parlano pure l’inglese, il tedesco e l’irlandese.

Maiorca e anche un luogo molto diversificato e non si limita solo a offrie splendide spiagge. Invece, l’isola offre diverse altre attrazioni, quali villaggi turistici e parchi a tema, vantando pure una delle migliori cucine dell’intera nazione spagnola..

Storia

Le prime tracce di presenze umane a Maiorca risalgono all’anno 6.000 AC, con il ritrovamento di camere funerarie di genti dell’era paleolitica. Molti secoli dopo, la regione venne occupata dai Romani, che si espansero nell’area e che fondarono le città di Alcudia e Palma.
Poi, nell’anno 534, l’isola venne saccheggiata e conquistata dall’Impero Bizantino, che istituì il cristianesimo e cominciò a costruire chiese in tutta l’isola. Questa situazione prevalse per poco tempo, dopo il quale una serie di conflitti ebbe inizio e durò per secoli. Poi, nel 19° secolo, l’isola ebbe un enorme declino dovuto a una epidemia che ne distrusse le vigne, a quel tempo la propria fonte principale di reddito. Ciò determinò pure una forte ondata migratrice da Maiorca verso il continente.

Agli inizi del 20° secolo, Maiorca ebbe un ruolo fondamentale nella guerra civile spagnola rappresentando una delle principali roccaforti nazionaliste. Ciò ebbe termine con la Battaglia di Maiorca del 12 settembre 1936, quando i repubblicani furono costretti ad abbandonare l’isola.
La principale svolta per Maiorca avvenne nella seconda metà del 20° secolo, quando divenne una meta turistica importante, passando da soli 500.000 turisti nel 1960 agli attuali più di 10 milioni.

Clima

Il clima maiorchino e piuttosto rappresentativo del Mediterraneo come altre località e offre ai visitatori una varietà assortita di temperature tutto l’anno, con più di 300 giorni soleggiati. Le temperature medie in estate variano da 24°C (75°F) a 28°C (82°F), il che rende le spiagge a Maiorca un luogo ideale per le vacanze. I mesi più soleggiati dell’anno sono luglio, agosto e settembre, con più di 11 ore giornaliere di sole. Questo e di gran lunga il periodo più movimentato per l’isola in quanto il più affollato.

Tuttavia, anche quando il clima peggiora in altri mesi, l’isola e ancora molto accogliente e vanta temperature miti e alquanto tiepide. Per coloro che preferiscono solo giorni caldi e soleggiati, i mesi da evitare sono novembre, dicembre e gennaio, quando le temperature possono scendere fino a 4°C (39°F). La pioggia e quasi inisistente sull’isola, anche se talora avviene in dipendenza delle aree montagnose presenti sull’isola, che determinano una maggiore concentrazione di nubi cariche di pioggia.

Trasporti

Uno dei maggiori vantaggi di Maiorca e che si tratta di una delle isole dell’arcipelago dove e più facile muoversi malgrado la sua ampiezza. Offre anche una grande varietà di metodi di trasporto ai visitatori. Eccone alcuni .

Barca – Essendo un’isola, Maiorca e molto ben collegata a una serie di località per via di mare, con navi da crociera e traghetti disponibili lungo le sue coste, che la collegano alle altre isole dell’arcipelago nonche alla terraferma spagnola.

Bus – La rete dei bus a Maiorca e la migliore dell’arcipelago, con bus sempre disponibili a collegare la gente del luogo e i visitatori a tutte le principali cittadine e città dell’isola. La città di Palma di Maiorca ha una rete di bus alquanto intricata e utile che copre i luoghi più importanti dell’intera città a prezzi bassi.

Autonoleggio – Noleggiare un’auto a Maiorca può essere sia divertente che frustrante. Da un lato, guidare per il centro città e nelle località fornite delle maggiori attrazioni può essere piuttosto difficile poiche l’isola e piena di stradine strette e trafficate. Dall’altro, tuttavia, girare in auto per l’isola può offrire ai visitatori un’opportunità unica di scoprire angoli di Maiorca che poche persone possono mai visitare, inclusi alcuni luoghi dotati di panorami mozzafiato.

Aeroporto cittadino – L’aeroporto di Palma di Maiorca e l’aeroporto principale dell’isola e anche uno dei più affollati di Spagna, con voli prvenienti da diverse nazioni del mondo sia direttamente sull’isola che di passaggio verso altre nazioni ogni giorno. L’aeroporto accoglie diverse fra le più note aerolinee del mondo.

Famose Città e Cittadine di Maiorca

Quale la più estesa e fra le più note isole dell’arcipelago delle Baleari, Maiorca ospita alcune fra le più interessanti città e cittadine della regione, ognuna delle quali con il suo insieme di svariate attrazioni, quali spiagge e parchi. Eccone alcune.

Palma di Maiorca – Palma e la capitale dell’isola di Maiorca e ha più di 300.000 abitanti nonche le attrazioni più interessanti dell’isola. La città vanta un variegato insieme di edifici, incluse chiese e cattedrali, nonche antiche e strette strade e, infine, bellissimi giardini.

Alcudia – Questa e considerata la seconda città di Maiorca ed e popolare per l’offerta di splendidi resort turistici ed alcune delle più belle spiagge dell’isola. Propone anche un enorme parco naturale, il S’Albufera, e un porticciolo molto aggraziato.